Biografia - Halim Youssef

Biografia

Halim Youssef (in forma curda Helîm Yûsiv)
     • Nato ad Amuda – Siria
     • Laureato presso l’Università di Aleppo, Facoltà di Giurisprudenza
     • Vive in Germania dal 2000
     • Scrive sia in curdo che in arabo
     • Ha vinto il Kurdish Novel Award nel 2015 concorso organizzato dalla casa      editrice Andesheh in Sulaymaniyya – Kurdistan iracheno
     • E’  membro del PEN club tedesco

Romanzi
     • Sobarto, 1999
     • Paura senza denti, 2006
     • Quando i pesci hanno sete, 2008
     • Novantanove perle sparse, 2015
     • La bestia che c’è dentro di me, 2018

     * Volare con le ali spezzate, 2019

Racconti brevi
     • L’uomo incinta, 1991
     • Donne dei piani superiori, 1995
     • Morti che non dormono, 1996
     • Mem Senza Zin, 2003
     • Oslander Beak, 2011
     • L’uomo che cerca la sua coda, 2021
Saggi critici
     • Il romanzo curdo – Kurmanji e Zazaki – una panoramica completa dal 1930 al 2010.

Teatro

  • La repubblica dei matti – 6 spettacoli teatrali – 2022

Articoli

  • L’incendio che ha battuto la mia casa – articoli e testi – 2023

Colloqui

  • Discendente della polvere – Sono il figlio di duemilaseicento anni di polvere – 40 interviste – 2023

Opere teatrali
    • La Repubblica dei matti (Sciarmola) 1998 – interpretato dal gruppo teatrale Nuova Vita – in curdo Teyatra Jiyana nu – a Istanbul. L’opera è tratta da una storia del libro “Morti che non dormono”. Lo spettacolo è stato rappresentato in molte città curde, turche e in molte città dei paesi europei. È stato anche trasmesso sui canali satellitari curdi e registrato su DVD. Successivamente, a Istanbul una sala teatrale è stata chiamata Sciarmola in onore dell’opera teatrale.
    • La condanna di un naso, un monodramma ispirato all’omonima storia tratta dal libro “Donne dei piani superiori”. Questa rappresentazione teatrale è stata eseguita per la prima volta al Festival del teatro curdo di Berlino nell’anno 2001.
    • La scarpa e la testa, un’opera satirica tratta dal libro “Mem senza Zin” rappresentata dalla compagnia teatrale Avesta, a Diyarbakir nell’anno 2007.
    * La stazione ferroviaria del mondo, un’opera teatrale eseguita dalla compagnia teatrale Voberchborn a Wuppertal, in Germania, in lingua tedesca nel maggio 2018.

Traduzioni
Ha tradotto 3 libri per bambini dal tedesco al curdo per il Goethe-Institut di Istanbul.
     • La piccola talpa – Werner Holzwarth
     • Oca, morte e boccioli d’aprile – Wolf Baruch

     • Tutte le sue oche – Christian Duda
Nel 2011 e nel 2012 la casa editrice Iletisim Etchem a Istanbul ha pubbicato le sue traduzioni dei libri per bambini.

Giornali e riviste
E’ stato il capo redattore della rivista culturale Dìwar (Il Muro), pubblicata in Germania in lingua curda durante l’anno 2013. Ha anche partecipato al comitato editoriale di molte riviste curde e arabe, come “Pel (L’onda) “,” Orkish ” e ” Le pagine”. Per molti anni ha scritto una rubrica per diversi giornali curdi, come “Rudaw” pubblicato ad Erbil, “Azadiya Walat” pubblicato a Diyarbakir e “Kurdistan Nawa” pubblicato a Sulaymaniyya.

In TV
Ha lavorato come ideatore e presentatore per un talk show culturale e letterario intitolato “Il Terzo Passo” trasmesso con cadenza bimensile per i canali satellitari curdi come Mesopotamia TV, Media TV e Roj TV dal 2000 al 2011.  Successivamente ha continuato la sua attività in Ronahi TV con un altro programma letterario chiamato “L’altra porta” dal 2012 al 2020.

  • Studi sulle opere di Halim Youssef
  • Nuove esperienze nella storia siriana, Il mondo espressivo di Halim Youssef, del critico Muhammad Muhi al-Din Minu – Homs, casa editrice Molham, 2004.
  •  L’autobiografia di un luogo saccheggiato. Studio critico analitico sul romanzo di Sobarto, del critico Masoud Hassan – Edizione speciale, Damasco 2006.
  •     L’immagine della schiena, Anatomia del peso della schiavitù nella letteratura di Halim Youssef – uno studio analitico, in lingua curda, dello scrittore Farzan Sher. Pubblicato nell’anno 2021 dalla casa editrice Peywend a Istanbul.
  • Decodificare la codifica nei romanzi di Halim Youssef – Studio critico analitico in sei romanzi del critico Reber Hebun

Casa Editrice LM – Germania 2021. Il libro è in arabo


    • Narrazione dell’inizio nella storia curda contemporanea, Halim Youssef – L’avventura dell’immaginario, del ricercatore Ibrahim Mahmoud 2010.
    • Il fascicolo della rivista culturale Waw (W) pubblicato in curdo a Diyarbakir. Il settimo numero del 2005 includeva una sezione speciale sulla produzione dello scrittore, intitolato “Halim Youssef, lo scrittore che brucia i palcoscenici”, alla scrittura del quale hanno participato un gruppo di scrittori e critici curdi.


I libri di Halim Youssef sono stati finora pubblicati in curdo, arabo, turco, persiano, tedesco e inglese.